UN 2017 DA RICORDARE


 

Il 2017 è stato un anno molto impegnativo e allo stesso tempo ricco di grandi soddisfazioni. Sono state realizzate diverse opere pubbliche che hanno cambiato radicalmente la viabilità del nostro comune rendendolo più sicuro e vivibile.

A novembre abbiamo inaugurato il percorso ciclo pedonale che unisce Pagnacco a Zampis e Plaino e che era uno dei punti più importanti del nostro programma elettorale. E’ veramente una grande soddisfazione constatare giornalmente quanto sia apprezzato ed utilizzato nonostante il freddo di questi mesi.

Via dei Brazzà era un altro dei punti critici del nostro comune ed ora, grazie alle due rotatorie e alle due ciclabili, tutta l’area di Plaino sud è stata riqualificata e messa in sicurezza. Molti dicevano che sarebbe stato impossibile ma abbiamo dimostrato anche ai più scettici che con competenza e grande forza di volontà si possono ottenere incredibili risultati. L’impianto di illuminazione pubblica di tutto il comune è stato sostituito con corpi illuminanti a risparmio energetico ed abbiamo aggiunto la tecnologia a led in due nuove vie (circa 80 nuovi punti sono previsti per il 2018).

Continua senza sosta il programma di asfaltature: sono tornate strade di ‘velluto’ via San Mauro, via delle vigne, via riolo e via Peressotti che erano in pessime condizioni. Abbiamo inoltre reso decorosa l’entrata del campo sportivo, creato nuovi parcheggi in via dei platani e in via dei colli vicino a piazza libertà. Abbiamo realizzato la nuova ala del cimitero di Pagnacco con un nuovo parcheggio che la costeggia ed abbiamo inoltre approvato il progetto per l’ampliamento del cimitero di Plaino. E’ stata appena completata la piccola rotatoria tra via Castellerio e via Manzoni che è la soluzione ottimale per rallentare il traffico in un punto dove si verificavano spesso incidenti e dov’era pericoloso anche attraversare la strada.

Probabilmente le opere pubbliche sono le cose più visibili ma come leggerete nelle prossime pagine il nostro impegno comprende tutto il comune a 360 gradi. Negli ultimi tre anni abbiamo investito notevoli risorse nelle scuole per permettere agli insegnanti di formare al meglio i nostri bimbi che saranno i cittadini di domani e al tempo stesso ci siamo impegnati verso gli over 65 che dal 2017 possono fruire di nuovi importanti servizi. Molto abbiamo fatto e molto resta da fare perché nel 2014 abbiamo promesso di prenderci cura del paese che amiamo e lo stiamo facendo con grande umiltà e determinazione.

Il contatto giornaliero con i miei cittadini è fondamentale per conoscere anche le piccole problematiche di tutti i giorni ed impegnarmi a fare il possibile per risolverle.

Ricordo con piacere quando prima dell’inaugurazione della palestra delle scuole elementari un bimbo mi si è avvicinato e mi ha chiesto: “Scusa sindaco ma come fai a mantenere tutte le promesse?” A proposito di promesse il 2018 sarà l’anno di Modoletto (entro l’estate partiranno i lavori per la messa in sicurezza della sp 49), via Colloredo, piazza libertà e via Udine perché sono convinto che tutti assieme ce la possiamo fare.

#bastatirapagnacco

Grazie infine a tutta la mia squadra (consiglieri, assessori e personale comunale), ai volontari delle associazioni, alle parrocchie, alla nostra protezione civile, alle attività produttive e alla scuola.

Pagnacco è un paese meraviglioso

Ti potrebbe interessare anche

ULTIME ASFALTATURE 2017

PAGNACCO PLAINO IN BICI

LEAVE A COMMENT

LUCA MAZZARO

Essere sindaco vuol dire amare profondamente il proprio territorio.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

* = campo richiesto!

ARCHIVIO POST